Il cortile

Si tratta di un percorso didattico che può svolgersi tanto in palestra quanto in spazi all’aperto, con la caratteristica dei giochi a stazioni, vale a dire che all’interno della stessa lezione la classe coinvolta viene suddivisa in 2-3 sottogruppi, ai quali viene data la possibilità di cimentarsi in diverse attività ludiche.

Con tali giochi gli alunni ripercorrono attività motorie dimenticate volte a stimolare fortemente le capacità coordinative, e riscoprono la possibilità di creare momenti ludici senza l’assoluto bisogno di attrezzature tecniche specifiche (canestri, rete, porte…).

La riscoperta di spazi dimenticati o scomparsi (come i cortili condominiali) è la “molla” scatenante del progetto. I bambini imparano così a riappropriarsi di una straordinaria palestra di vita che sta lentamente scomparendo.

I commenti sono chiusi